Meglio essere la testa della tartaruga che il suo guscio. “Dente di cane” di Ciro Formisano

di Laura Tamerici

dentedicaneSe c’è una cosa a cui Formisano non lascia spazio è il caso. Si prende tutto il tempo necessario affinché i testi decantino e “il moscerino collassi in coma etilico”. È un artista che fa quello che vuole da sempre,  da tredici anni si muove su due binari paralleli: l’arte visiva e la poesia. In Dente di cane è assolutamente naturale che i due binari in lontananza si siano fusi, non come illusione ottica, ma come intreccio. Si tratta della raccolta dove Formisano è se stesso, sincero e consapevole che la parola e l’immagine, sono diventate una lega.

72650_166376446732945_4165236_n
Al “Festival della Creatività” di Firenze, nel 2010

Il titolo di questa sua sesta fatica, Dente di cane, segue una millimetrica ricerca della perfezione. Titolo  ambiguo, e lo è volutamente, lascia spazio a diversi significati, solo il testo d’apertura lo dipana (almeno parzialmente), e da buon bischero o scugnizzo che è, Formisano se la ride sotto la barba al pensiero di chi, leggendo quella poesia, si accorgerà di essere stato per mano fino a una immagine e ritrovarsene un’altra davanti agli occhi. Un capovolgimento voluto, un capitombolo, lo stupore e infine la conoscenza.

Dente di cane non è un testamento: è un lascito, è un libro solido e fluido, un muro d’acqua, può accarezzare ma può anche tagliare, può fare intenerire e capire, con l’associazione alla polvere, che le parole a volte ci fanno incazzare.  Aprite e cibatevi di queste poesie perché chi le ha scritte è un’ostrica che si rifiuta di vomitare perle. È come la tartaruga: goffa sulla terra e leggiadra nel mare, ma non è suo guscio bensì la sua testa!

____________

167213_172909152746341_187822_n
Studionumerozero, Gestalt Gallery, 2009

Ciro Formisano è nato a Torre del Greco (NA) nel 1972 e vive a Massa. In poesia ha pubblicato: Fiordi della mente (Libroitaliano, 2001); Profili e ombre (Montedit, 2001); La vela che sbuffa (Edizioni Clandestine, 2002); Insulti e baci (Edizioni Clandestine, 2003), vincitore del “Premio Versilia 2004”; Lontanissimo (Edizioni Clandestine, 2004), ®esisto (Memoranda, 2010) e Dente di cane (Matisklo Edizioni, 2013). Ha ideato L’Oltrecielo, “il festival di poesia più piccolo al mondo” che, in sei edizioni, ha visto ospiti Franco Loi e Paolo Bertolani. Artista e performer, oltre che poeta, collabora assiduamente con la Gestalt Gallery di Pietrasanta, la galleria Dream Factory di Milano, la Provincia di Massa Carrara e la Regione Toscana nella realizzazione di mostre e progetti legati all’arte contemporanea. È fondatore del Gruppo LeFalene.

Dente di cane di Ciro Formisano è disponibile in tutte le migliori librerie on-line a soli 2,99 € nelle versioni ePub, PDF e MOBI (per Kindle); per acquistarlo clicca QUI.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...