In libreria: “Le cose stesse” di Carlo Molinaro

La copertina di Claudia Cabrini
La copertina di Claudia Cabrini

A due anni da Rinfusi, edito a Torino da Genesi Editrice, Carlo Molinaro torna con Le cose stesse, che raccoglie i testi scritti tra il 2011 e il 2013. Corposa ed intensa, strutturata in cinque differenti sezioni, la nuova raccolta affronta i temi cari alla poesia di Molinaro: l’incondizionata devozione alla bellezza nel suo «nudo impatto con le cose, con i fatti» e l’amore «senza data possibile di scadenza e senza gerarchie né selettività», come giustamente scrive Franco G. Trinchero nella Nota a margine del volume. Una poesia che dice sì alla vita («ma, si badi bene, il “sì” qui è concesso solo alla bellezza, non al dolore», ci ricorda ancora Trinchero) e così facendo stende la sua «orgogliosa affermazione d’indipendenza, la propria diversità di movimento nel mondo». Lontano dal “petrarchismo”(mai di maniera) delle prime raccolte, in Le cose stesse il torinese, già Premio Montale, porta a compimento il percorso cominciato con Rinfusi, approdando ad «una lingua ben più “dantesca”, contaminata, impura, a tratti gergale», testimonianza «di una promettente ricerca, anche metapoetica, sul proprio stare nel mondo in rapporto con il proprio fare poesia, e sul senso e sul ruolo dell’immaginazione e della fantasia, che rende sempre più universalmente recepibile la voce di Carlo Molinaro». Con la Nota a margine di Franco G. Trichero e la copertina realizzata da Claudia Cabrini su progetto fotografico dell’autore.

Carlo Molinaro
Carlo Molinaro

Carlo Molinaro nasce a Vercelli nel 1953. Verso i vent’anni si trasferisce a Torino per motivi di studio e a Torino rimane a vivere e lavorare. Verso i trent’anni comincia a pubblicare libri di poesia: ne escono una quindicina fra il 1981 e il 2011. Citiamo i quattro più recenti: Entro incerti limiti (Edizioni Joker, Novi Ligure 2002), La parola rinvenuta (Genesi Editrice, Torino 2006), Una città (Manifattura Torino Poesia, Torino 2010) e Rinfusi (Genesi Editrice, Torino 2011). Scrive anche un romanzo, Io sto come mi pare (Delos Books, Milano 2008); e si dedica con una certa passione a produzioni di immagini fotografiche e video. Le cose stesse è il suo primo eBook e contiene poesie scritte fra il 2011 e il 2013.

Disponibile in tutte le librerie on-line a 3,99 €, Le cose stesse sarà presentato ufficialmente al pubblico l’11 dicembre nel foyer de La Claque di Genova (ore 19.30) in occasione de “La Giostra dei Poeti – Matisklo Edizioni”, serata speciale dedicata alla nostra casa editrice e ai suoi autori. Insieme a Carlo Molinaro, saranno presenti Francesco Macciò (Sotto notti altissime di stelle), Roberto Marzano (L’ultimo tortellino e altre storie), Laura Salvai (Per un’ora di nuoto), Francesco Vico (Perle di saggezza di uno scarabeo stercorario) e Zibba (Me l’ha detto Frank Zappa).

locandina03

Annunci

Un pensiero su “In libreria: “Le cose stesse” di Carlo Molinaro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...