I passi e le voci nelle piazze prima di un «Ciak!»

Marco Nuzzo recensisce «Annuario degli attori e dei grandi amori» di Fabrizio Sebastian Caleffi D’Alistàl

Annuario copertina
Annuario degli attori e dei grandi amori

Allitterazioni in ritmate geografie assonantiche e consonantiche in un flettersi tra rime baciate e a tempo prosodico, ma senza perimĕtros o linee di demarcazione che ne intendano in alcun modo scatenare una guida sperimentale, una stele; leggendo l’Annuario dei grandi attori e dei grandi amori di Fabrizio Sebastian Caleffi D’Alistàl, stiamo ascoltando uno spartito, musica che accorre in forma di poesia accordata a quella ricerca espressiva e ritmica tipica del paroliere e del parodista-storyteller di se stesso, una fiaba in viaggio, un percorso magico ma allo stesso tempo contrito di speranze disattese o troppo lontane, di amori nelle pelagie degli oceani d’una vita troppo ricca per essere soffocata in un solo mare-amore.
Per meglio comprendere la fisionomia del Caleffi, sarà necessario riportarne almeno la bio-biografia, sicché prima del “dire” stesso e delle probabili o improbabili ontologie che si possano secernere dalla spremitura di un pensiero, diviene imprescindibile l’associazione vitale con quegli elementi, le topografie e i luoghi essenziali che succedono al pensiero stesso, senza intenzione alcuna di puntare all’agiografia.

Fabrizio Caleffi
Fabrizio Sebastian Caleffi D’Alistàl

Fabrizio Sebastian Caleffi d’Alistàl Del Balzo, milanese di nascita, europeo d’aristocratico lignaggio, d’origine paterna provenzal-fiorentina che annovera tra i suoi avi la cognata dell’Alighieri e un cardinal reggente del Soglio pontificio, nonché il principe Jussupov e materna sefardita – leggiamo nella pagina dell’autore all’interno del sito di Matisklo Edizioni – cosmopolita di formazione, vinti premi di drammaturgia, teatro e poesia, ne ha poi dispensati come giurato, dirigendo spettacoli, film, giornali, festival, pubblicando romanzi e saggi, calcando il palcoscenico come attore, anche cinematografico e televisivo. Fra i suoi libri ricordiamo: «Un grido in una piazza d’Italia vuota come quelle di De Chirico» (Regione Letteraria, 1971), «Arte e consumo. Diario di un falso pompiere» (Guaraldi, 1973), «I capelli della cantatrice calva» (Lanfranchi, 1981), «Julia Roberts. Il romanzo di una star» (Esedra Edizioni, 2001), «Il fantasma di Lady D» (Ethos, 2007), «Il segreto di Max Linder. La star del cinema muto e le due vestaglie scarlatte» (Ethos, 2008), «Le tentazioni» (ExCogita, 2008), «Un mito di nome Nanda la Pivano. Una vita da road movie» (ExCogita, 2009) e «Il parto del leone» (Gelmini, 2012).

Date, in rincorse e ritorni, fotografie in un album di tante famiglie, di troppi sorrisi svisati da guerre, il trapestio di passi e le voci nelle piazze prima di un «Ciak!»: «In tutte
/in tutte le piazze
/sempre la stessa domanda: /come sono qui le ragazze? /Sono illusioni – il pubblico. /D’ogni amore spezzato come del braccio fratturato: /fa male /ogni tanto /quando piove. /Attori sazi, ben nutriti, pasciuti /eppur sempre spaventati: /avviliti sparuti
/timidamente sperduti. /Siamo solo uomini guida per cani ciechi.»
Talvolta boccaccesco e popolare, talvolta anfibologico, anche per il morigerato utilizzo delle virgole, il Caleffi non rinuncia tuttavia a pantagrueliche operazioni di ritorno alla metafora, a una metonimia intrisa d’incanto ove risultante è un versificare degno di nota, come i versi: «Fece l’amore come un rimprovero /carezzandola con mani disabituate. /Aveva due volte vent’anni lo sguardo verde /le dita inanellate. /Dita disturbate dettarono drammi /a quel doppio disagio. /Scimmie di loro stessi /s’imitarono adagio. /Era il giorno di Santo Stefano e il sole non scioglieva la /brina.»
Notevole nella sua umanità è anche Spilamberto, 1986: «Mi hai lasciato
/come un dopoguerra: scampato pericolo e rovine /nuovi balli e un’inesausta voglia di dimenticare. /Mi hai lasciato
/con una radio che sintonizza solo interferenze /notiziari stranieri e neanche una notizia di te.»
Il modo risoluto del Caleffi di destreggiarsi nell’operetta in luce, piuttosto che per assunte peculiarità che ne differenzino e sottolineino fortemente il carattere, è il motivo, più che degno di nota, per una lettura affascinante e non tediosa, sempre cangiante, tra il serio e il faceto, tra il dire e il sospeso di una vita altrettanto avvolta nella fascinazione di un mondo in cui, ogni tanto, è bello cadere.

Marco Nuzzo
Marco Nuzzo

Marco Nuzzo nasce in provincia di Lecce nell’aprile del 1978. Autore, recensore e collaboratore editoriale, collabora con Gioia Lomasti per siti e blog letterari. Ha scritto vari articoli per il movimento poetico letterario Dinanimismo di Zairo Ferrante ed è stato menzionato nelle opere del futurista Roberto Guerra, Neo futurismo 2000 e L’estetica transumanista in Italia; ha collaborato con Noris Roberts, poetessa e Ambasciatrice Universale per la Pace e l’Amore in Venezuela. Ha lavorato con diverse case editrici, tra cui: Teseo, Seleer e Rupe Mutevole. Ha diretto la collana Satyricon di Lettere Animate Editore. È promotore editoriale per Butterfly Edizioni e curatore e creatore della sezione dedicata alla poesia Frequenze di Bragi per Almax Magazine. Nel dicembre 2012 è uscita la raccolta poetica Anime assieme a Gioia Lomasti e per i tipi di Photocity Edizioni, con interventi di Norman Zoia, paroliere del cantante Pino Scotto e dello storico gruppo heavy metal Vanadium, e di Stephen Alcorn, dell’Alcorn Studio & Gallery di Cambridge. Cura interviste e recensioni per Sognihorror. Per noi di Matisklo Edizioni ha recensito Sotto notti altissime di stelle di Francesco Macciò, Terra bruciata di mezzo di Mirko Servetti, Dell’assenza e della presenza di Eleonora Rimolo, Le cose stesse di Carlo Molinaro e Annuario degli attori e dei grandi amori di Fabrizio Caleffi. È collaboratore della rivista quadrimestrale Bibbia d’Asfalto. Ha un sito e un blog.

_______________

Annuario copertinaFabrizio Sebastian Caleffi D’Alistàl
Annuario degli attori e dei grandi amori
Prefazione di Orsino Orsini Del Balzo
ISBN: 978-88-98572-15-1
Matisklo Edizioni, aprile 2014
2,99 Euro
Acquista
Leggi di più
Scarica l’anteprima gratuita

Altro su questo eBook:
In libreria: “Annuario degli attori e dei grandi amori” di Fabrizio Sebastian Caleffi D’Alistàl
Un assaggio da “Annuario degli attori e dei grandi amori”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...