In libreria “Quanto ingannevole è l’amore” di Valentina Russo

quantoingannevoleelamore«Tu lo sai, vero Adele, che quando un uomo ti isola dal resto del mondo, questo non è amore?
Che quando un uomo ti vuole solo per sé, questo non è amore?
Che se un uomo ti usa come donna delle pulizie e come schiava sessuale, questo non è amore?
Che quando un uomo ti fa il lavaggio del cervello, ti spinge ad essere come vuole lui, ti toglie la tua individualità, questo non è amore?
Che se un uomo ti tocca più forte di una carezza, questo non è amore?
E soprattutto, che se un uomo fa sesso con te contro la tua volontà, questo certamente non è amore? Lo sai tutto questo, vero Adele?»
Adele una volta lo sapeva, ma non sa come ha fatto a dimenticarsene.

Esce oggi in tutte le principali librerie on-line Quanto ingannevole è l’amore, opera prima di Valentina Russo.
Storia di violenza ed abusi, storia dell’incapacità di difendersi da ciò che – se il mondo fosse ciò che dovrebbe essere – sarebbe di per sé una contraddizione di termini non conciliabile: il rapporto tra due persone che diventa schiavitù dell’una verso l’altra, la gelosia che diventa odio, l’amore che diventa prigione.
La storia di Adele, convinta di aver trovato in Gianluca il suo “Mr. Right” e che invece scopre – troppo tardi, è sempre troppo tardi – che quell’uomo così perfetto in realtà è quanto di più lontano da un uomo desiderabile si possa immaginare, non è raccontata come se fossimo di fronte ad un trattato di psicologia, o di sociologia. Si tratta di un racconto di violenza ed abusi, questo sì. Si tratta di un racconto che affronta il tema terribile del femminicidio e della violenza domestica, questo sì. Si tratta di una storia senza speranza, questo sì.
Solo che tutto ciò è narrato dal punto di vista di Adele, con le relative contraddizioni ed i continui ripensamenti, senza pretendere di enunciare una verità o di riassumere in una storia tutte le storie. “Quanto ingannevole è l’amore” è una tra tante possibili storie, tra le tante possibili sfumature che può assumere una storia.
La storia di Adele è forse fin banale nella sua tremenda tragicità, ma proprio per questo merita di essere letta: per riflettere, elaborare, pensare. Che poi, a ben vedere, è il motivo migliore per leggere un libro.

valentinarussoValentina Russo nasce nel 1975 a Noto (Siracusa), dove vive fino alla laurea in giurisprudenza. Dopo il conseguimento di un master presso l’Università di Exeter, in Inghilterra, il destino la fa approdare a Milano, dove si autoproclama cittadina d’adozione in virtù della sua innata tendenza all’organizzazione e alla precisione (così innata da spingere più volte il fratello a mettere in dubbio le sue origini meridionali).
Avvocato specializzato in diritto societario, moglie e madre di una piccola peste adorabile, ama la natura, odia gli affollamenti e le persone troppo serie e sfoga le tensioni e lo stress saltellando in palestra.
Quanto ingannevole è l’amore è il suo romanzo d’esordio.


quantoingannevoleelamoreValentina Russo
Quanto ingannevole è l’amore

Vertigini, collana di narrativa
ISBN: 978-88-98572-21-2
2,99 euro

Leggi di più
Anteprima gratuita
Acquista

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...