Gli illustratori di «L’amore di Ago e Spilla»: Francesco Capello

agoespillacopertinaDodicesimo appuntamento con la rassegna dedicata agli illustratori di L’amore di Ago e Spilla, la fiaba di Paolo Valentini uscita nel mese di giugno per la nostra collana di narrativa Vertigini.
Il post di oggi ha per protagonista Francesco Capello, artista di fama internazionale che non avrebbe certo bisogno di presentazioni e della cui partecipazione al progetto siamo onorati.
Originario di Chivasso, in Piemonte, Capello ha infatti esposto a New York, Palm Beach, Monaco e in altre sedi prestigiose, in Europa come negli States.
Sua è l’opera pubblicata in calce all’undicesimo capitolo di L’amore di Ago e Spilla, intitolato «La lunga pioggia d’autunno».
Alla conclusione di questa rassegna – che abbiamo aperto appositamente per farvi conoscere, uno ad uno, i ben sedici artisti che hanno realizzato le illustrazioni di L’amore di Ago e Spilla – mancano ancora quattro puntate, di prossima uscita, che saranno dedicate a Gianluca Mattossovich, Valeria Bianchi Mian, Stella Passi e Daniela Spoto.
Sul blog potete invece già leggere le precedenti, su Matteo Anselmo, Emanuele Tomasi, E1kel, Francesca Leoncini, Sara Bergomi, Mauro Martin, Honey Jade, Liliana Paganini, Silvana Verduci, Chiara Foresti e Pietro Dichiara.

Francesco Capello ha illustrato il Capitolo 11

dentrolauto
Francesco Capello, “Dentro l’auto”, 2013

Francesco Capello è nato a Chivasso, in provincia di Torino, nel 1944.
Dopo la maturità artistica, ha frequentato l’Acca­demia Albertina di Belle Arti di Torino, dove si è diplomato conseguendo il premio riservato ai migliori allievi.
Dal 1970 al 1973 è stato docente di Discipline Pit­toriche al Liceo Artistico Arturo Martini di Savona e, fino al 1994, al Primo Liceo Artistico di Torino.
Da sempre si è interessato alla pittura di immagine, dopo varie esplorazioni nel campo figurativo, nei primi anni Settanta radicalizza la tecnica realistica rendendo pe­netrante il suo discorso con soggetti che evidenziano il mondo legato alla società contemporanea.
In questo decennio ha approfondito la sua ricerca inconsciamente molto vicina all’iperrealismo americano.
La prima mostra personale è nel 1967 alla «Galleria Civica Palazzo Centori», a Vercelli.
Successivamente numerose mostre, personali e col­lettive, lo fanno conoscere in Italia e all’estero.

francescocapello
Francesco Capello

Dopo una serie di prestigiose mostre negli Stati Uniti ed in Europa, nel 1999 gli viene dedicata una perso­nale nella «Sala delle Colonne» al Castello del Valentino di Torino, un tempo residenza Reale e oggi sede della Facoltà di Architettura.
Nel 2002 ha esposto a Monaco, al Metropole Palace in una mostra organizzata dal Rotary Club e sotto l’alto pa­tronato del Principe Ereditario Alberto di Monaco.

farinellanotte
Francesco Capello, “Fari nella notte”, 2009

Nello stesso anno un’opera di Capello è stata selezio­nata per il progetto «Luci d’Artista, ManifesTO», rassegna ideata dalla città di Torino, curata dalla GAM e dal Castello di Rivoli, che ha visto le gigantografie delle opere scelte diventare arredo urbano della città di Torino.
Nel 2004 la città di Chivasso gli dedica una mostra antologica nello spazio pubblico di Palazzo Einaudi, pre­sentata e presenziata da Vittorio Sgarbi.
Negli anni successivi oltre, ad esporre in prestigiose gallerie italiane, tra cui la «Galleria Marieschi» di Milano e la «Galleria 44» di Torino, ha lavorato negli Stati Uniti collaborando con la «Gallery Biba» di Palm Beach – parte­cipando alla fiera «Art Fire Palm Beach 3» – e con la «Ber­narducci Meisel Gallery» di New York, dove è presente nel­la mostra collettiva «Summer Sweet».
Negli ultimi tempi, oltre ad aver partecipato a mo­stre collettive, ha lavorato quasi esclusivamente su commis­sione, sia in Italia che all’estero.
SITO UFFICIALE.
PAGINA FACEBOOK UFFICIALE.

Capello1200jpg
L’illustrazione di Francesco Capello per “L’amore di Ago e Spilla”

Annunci

4 pensieri su “Gli illustratori di «L’amore di Ago e Spilla»: Francesco Capello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...