Il 16 agosto torna “Altramarea” a Tellaro di Lerici

Alla diciannovesima edizione del festival anche due matiskiani: Francesco Macciò e Cesare Oddera.

tellaropanorama
Tellaro

Nato nel 1996 come “Laboratorio di poesia a cielo aperto” da un’idea del poeta, autore e regista teatrale Angelo Tonelli, Altramarea, ormai un classico, giunto quest’anno alla diciannovesima edizione, è diventato negli anni il secondo fra i maggiori festival di poesia a livello nazionale, confermandosi, con la partecipazione dei più importanti poeti italiani e non solo, affermati ed emergenti, come il più prestigioso evento di poesia orale dopo il Festival Internazionale di Poesia di Genova diretto da Claudio Pozzani.

angelotonelli
Angelo Tonelli

L’edizione 2014, sempre orchestrata da Angelo Tonelli per conto dell’associazione Arthena, di cui è presidente, si terrà sabato 16 agosto alle ore 21 nella Piazzetta dell’Oratorio n’Selaa, naturalmente a Tellaro di Lerici (La Spezia), con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Lerici e la collaborazione della Società Mutuo Soccorso di Tellaro.
Tanti i nomi in programma: Marco Angella, Laura Campagnoli, Viviane Ciampi, Gian Luca Cupisti, Michele De Luca, Ubaldo De Robertis, Marco Ercolani, Mauro Ferrari, Lucetta Frisa, Mauro Macario, Francesco Macciò, Antonio Melillo, Giancarlo Micheli, Cesare Oddera, Cecilia Rofena, Maurizio Romano, Luisa Papa, Giulio Viano e altri ancora.
Ebbene sì, dopo essere sbarcati con i nostri autori proprio al Festival di Genova – a questo proposito si veda QUI – siamo orgogliosi di annunciarvi che due matiskiani rappresenteranno degnamente la casa editrice anche ad Altramarea: il nostro Cesare Oddera e Francesco Macciò, che con Matisklo ha pubblicato Sotto notti altissime di stelle nella collana Comete.

francescomaccio
Francesco Macciò

Francesco Macciò è nato a Torriglia, in provincia di Genova, nel 1954 e vive a Genova dove insegna italiano e latino in un liceo. Ha pubblicato i libri di poesie: L’ombra che intorno riunisce le cose (Lecce, Manni, 2008), Abitare l’attesa (Milano, La Vita Felice, 2011) e Sotto notti altissime di stelle (Matisklo Edizioni, Mallare 2013). Con l’eteronimo di Giacomo di Witzell, ha pubblicato il romanzo Come dentro la notte (Lecce, Manni, 2006), di cui hanno scritto: «un bellissimo libro, coinvolgente, alto, misterioso, intriso di una idea forte, problematica e nobile di letteratura» (Giuseppe Conte); «il notevolissimo merito di Come dentro la notte è la reinvenzione del genere narrativo, tanto usurato soprattutto negli ultimi tempi» (Giorgio Bárberi Squarotti). Ha curato il libro di studi su Giorgio Caproni Queste nostre zone montane, con un’introduzione di Giovanni Giudici (Genova, La Quercia Edizioni, 1995). È presente in raccolte antologiche, tra le quali Altramarea, a cura di A. Tonelli, Udine, Campanotto, 2006; Voci di Liguria, a cura di R. Bertoni e R. Bugliani, Lecce, Manni, 2007; Nottetempo – una antologia, Milano, Edizioni di Latta, 2007; I poeti del LericiPea, Novara, Interlinea, 2006; Poesia come cosa viva, a cura di A. Tonelli, Milano, Arcipelago, 2009... [leggi tutto]

cesareoddera
Cesare Oddera (foto di Manuela Torterolo)

Cesare Oddera (Savona, 1977) vive a Mallare. Ha pubblicato le raccolte poetiche Plasticolandia (Edizioni Joker, Novi Ligure 1999) e Niente parole d’amore per un fucile (CFR Edizioni, Piateda 2012), premiata al Franco Fortini. Suoi testi sono comparsi su riviste (La Clessidra, Il Segnale, Specchio) e antologie, fra cui Antologia della poesia erotica contemporanea (ATì Editore, Brescia 2006) e Labyrinthi (Limina Mentis, Villasanta 2012). Molto legato all’oralità della poesia, è tra i fondatori della “Raindogs Poetry Night” ed organizza numerosi reading e spettacoli poetici. Ha partecipato a svariati festival internazionali, fra cui il Festival Internazionale di Poesia di Genova. La sua poesia L’ultima luna, tratta da Niente parole d’amore per un fucile, è stata musicata e cantata dalla cantautrice Almax, con arrangiamenti di Alberto Baroni e Andrea Compostella. Nel 2013 e nel 2014 è stato fra gli artisti partecipanti all’azione ambientale “INVASIONI”, a cura di Francesca Giovanelli e del Gruppo LeFalene, conclusasi con la mostra “Portraits” del fotografo Simone Conti. Insieme a Francesco Vico ha fondato e dirige Matisklo Edizioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...