In libreria: “Verbali d’infrazione” di Franco Trinchero

coverDisponibile da oggi, con Nota al testo di Giorgio Barberi Squarotti, “Verbali d’infrazione” di Franco Trinchero.

La soddisfazione è tanta, quando esce un libro del genere. Non perché gli altri libri che pubblichiamo non siano bei libri, non li pubblicheremmo se non lo fossero. Ma perché non mi capita tutti i giorni di leggere qualcosa, qualcosa che mi piace, ed esserne infastidito perché “questo avrei voluto scriverlo io”.

Non sono tendenzialmente una persona invidiosa, ma nel caso di Franco Trinchero faccio volentieri un’eccezione: invidio la sua capacità di mettere assieme Storia e storie, citazioni colte e Tiziano Ferro, capacità tecniche e un’ironia che nulla risparmia, neppure se stesso.

I suoi versi, le sue parole sono un setaccio che raccoglie frammenti e momenti “grezzi”, ma allo stesso tempo li intrecciano e mescolano per dargli una forma nuova, per creare un punto di vista sul mondo e sulle cose del mondo che è superiore alla somma delle sue parti.

Franco Trinchero è persona schiva, riservata, qualcuno direbbe uno studioso d’altri tempi: non è presente sui social network, non usa internet, scrive a mano. Non ha neppure voluto mettere la sua foto sul sito. L’uscita di questa silloge è quindi motivo di soddisfazione ulteriore, perché crea un collegamento tra due mondi: in quest’epoca di poesie su Facebook, di estrema facilità di comunicazione, di emoticons e puntini di sospensione, la poesia di Trinchero è un punto fermo, un elemento imprescindibile per provare a decifrare la realtà. Per vederla per un attimo da una prospettiva differente. E come editore sono fiero di poter contribuire, nel mio piccolino, alla diffusione di ciò.

Nonostante tutta l’invidia che nutro per Franco, per i suoi versi precisi ed affilati, per la sua capacità di essere leggero e pesante assieme. Nonostante questo libro avrei voluto scriverlo io. Perché qualcuno, forse Ezra Pound o forse un altro, una volta ha detto: “L’importante è che le grandi poesie vengano scritte. Non importa chi le scrive“.

Francesco Vico


Franco Trincherocover
VERBALI D’INFRAZIONE

Nota al testo di Giorgio Barberi Squarotti
Foto di copertina di Veronica Sanese

ISBN: 978-88-98572-28-1

Comete
collana di poesia a cura di Carlo Molinaro

Leggi di più
Acquista
Anteprima gratuita

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...