In libreria: “Il peccato ed altre cose” di Giovanni Boine

coverGiovanni Boine (Finale Marina, 12 settembre 1887 – Porto Maurizio, 16 maggio 1917), pur essendo ben conosciuto alla critica (tra le voci più eminenti, seppur uno dei più atipici, del gruppo dei “Vociani”), non ha mai avuto una grande diffusione di pubblico.

giovanniboine
Giovanni Boine in un disegno dell’amico Mario Novaro

Tutto ciò è avvenuto un po’ per una sorta di “timidezza artistica” di Boine stesso (in una lettera del 1913 ad Alessandro Casati scrive, riferendosi a Il peccato: “Quella intitolata il peccato di cui t’avevo detto è ricopiata e finita, ma se anche Prezzolini l’accettasse pei quaderni, ho un po’ di ripugnanza ad esibirmi con roba tra intima ed artistica come son queste cose, proprio al gran publico.”), un po’ per la prematura scomparsa dell’autore (nel 1917, a meno di quattro mesi dal suo trentesimo compleanno), un po’ per una serie di vicende editoriali, l’ultima volta che “Il peccato ed altre cose” è stato fatto oggetto di pubblicazione come opera a sé stante era il 1938 (Guanda). Certo esistono versioni successive degli scritti di Boine, tra cui una de “Il peccato ed altre cose” del Centro Stampa Offset di Imperia del 1987 o la raccolta di scritti Boiniani “Il peccato e le altre Opere” (Guanda, 1971), ma si tratta comunque di libri pubblicati tempo fa. Tanto tempo fa. E per come funziona il mercato editoriale in Italia, difficile trovarli in libreria. O altrove. Fidatevi, ci abbiamo provato: è più semplice procurarsi l’edizione in francese (pubblicata nel 2003, ma contiene solo “Il peccato” e tralascia “La città” e “Conversione al Codice”).

Con questa edizione critica de “Il peccato ed altre cose” curata da Fabio Barricalla, vogliamo dare la giusta diffusione ad un autore importante ed interessante, proponendo la versione della pubblicazione del 1914 (quella uscita a Firenze per “I quaderni della Voce”) nella sua interezza, ma riveduta e corretta da Fabio Barricalla alla luce delle note dell’autore, dei suoi scambi epistolari, dei manoscritti e delle versioni precedenti e seguenti alla prima.

Fabio Barricalla, curatore del volume e responsabile per Matisklo della collana "Infiniti"
Fabio Barricalla, curatore del volume e responsabile per Matisklo della collana “Infiniti”

Insomma, abbiamo pubblicato Boine con l’intenzione di pubblicare il libro che Boine avrebbe voluto pubblicare, correggendo i refusi della versione tipografica (anche qui sono state utili le lettere – spesso assai infastidite – di Boine stesso) ed accompagnando il testo con un importante apparato critico sempre a cura di Fabio (con il quale non smetteremo mai di complimentarci per l’ottimo lavoro), un saggio di Franco Contorbia ed un Invito alla lettura del conterraneo di Boine Giuseppe Conte.

Non una semplice riedizione quindi, e non una tiratura in poche copie per pochi facoltosi appassionati: disponibile in tutte le principali librerie on-line a 3,99 euro, ci auguriamo che finalmente Boine possa ricevere la diffusione che merita, seppur a distanza di cento anni. Perché se lo merita. Perché ve lo meritate.


coverGiovanni Boine

IL PECCATO ED ALTRE COSE

Edizione critica a cura di Fabio Barricalla
Con un saggio di Franco Contorbia e uno scritto di Giuseppe Conte

ISBN: 978-88-98572-29-8

Matisklo Edizioni, ottobre 2014
Collana INFINITI

Leggi di più
Anteprima gratuita
Acquista

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...