In libreria: “I poeti segreti” di Nicola Salvini

ipoetisegreticover
Nicola Salvini, “I poeti segreti”, immagine di copertina di Alessandra Salvini

Nuova uscita per la collana di poesia Comete e ancora un esordio assoluto in versi. Dopo Essenze a-mare di Effe Sòla – edito lo scorso 28 marzo – oggi è la volta de I poeti segreti (e altre fantasie di un archiplano), firmato dal torinese Nicola Salvini e disponibile nelle librerie on-line – praticamente tutte, per un elenco aggiornato si veda qui – che distribuiscono gli eBook di Matisklo Edizioni. Una poesia modernissima, quella di Salvini, arguta e viva, lontanissima dall’accademismo cui certa lirica contemporanea sembra aver condannato se stessa. Tenuta in debito conto la lezione dei classici – la cultura classica in Salvini, avverte giustamente Paolo Scatarzi nella sua nota introduttiva «è recupero (salvifico) di un cammino dimenticato; senza mai definirlo tradizione, né farne sfoggio» – con I poeti segreti siamo ben oltre la lirica, nel pieno di quella «poesia sociale» che ha abbiamo imparato ad amare con i Sereni e i Pasolini.

Nicola Salvini
Nicola Salvini

Ci sono i temi del lavoro, dell’immigrazione, della guerra, del rapporto dell’uomo con la Storia, con il tempo, l’infinito e il divino. «L’interrogativo eterno sull’esistenza li comprende tutti» – citando ancora Paolo Scatarzi – «a partire dalla condizione umana, condannata alla consapevolezza, spesso raffrontata alla soavità istintiva del regno animale». E c’è anche e soprattutto l’incontaminata fantasia di un artista approdato alla poesia attraverso la fondamentale esperienza della canzone d’autore – alcuni dei testi che compaiono ne I poeti segreti hanno proprio forma di canzone – che ama il calembour, il ritmo e il suono, l’invenzione del linguaggio – si vedano ad esempio Archiplano e Grandàstico – e che costruisce «un discorso coerente, pur nella varietà di storie e di pensieri, cui appassionarsi e di cui godere. Per restaurare la dimensione umana, e difenderla, senza prosopopea, dagli attacchi rabbiosi dell’odierna superficialità».

Nicola Salvini è nato nel 1959 a Torino, dove lavora e risiede. Di studi classici e formazione giuridica, è anche autore di canzoni.
Adora Wisława Szymborska, Philip K. Dick, Bela Bartok, Bob Dylan e i Foxhound. Preferisce il colore rosso. Dal 2011 pubblica i suoi testi all’indirizzo www.archiplano.net.

___________________________

ipoetisegreticover

Nicola Salvini
I poeti segreti
(e altre fantasie di un archiplano)

Prima edizione, aprile 2015
ISBN: 978-88-98572-50-2
Collana: Comete

Invito alla lettura di Paolo Scatarzi
Immagine di copertina di Alessandra Salvini

2,99 Euro
(disponibile nei formati ePub, Mobi e Pdf)

Leggi di più
Acquista
Anteprima gratuita

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...