“profuga dell’insignificanza”

Parla piano, sottovoce,
anche la rosa, stanotte, è sveglia.
Sarei dispiaciuta, non vorrei sentisse
-a goderne la fragranza-
che la vita è breve e dolente
e nel coglierla, la spina,
il palmo mi trafisse.

coverSi apre con questa poesia “Indeks” di Deborah Žerovnik, uscito giusto oggi nella nostra collana Comete dedicata alla poesia.

Si tratta per Matisklo del terzo titolo in doppia edizione digitale/cartacea (segue infatti la raccolta “Rose e pallottole” di Penne Armate e il romanzo breve “I diari della varicella” di Alberto “Il Cala” Calandriello detto Cala), ma soprattutto di un libro interessante sotto molti punti di vista.

Uno di questi è la drammaticità dei testi presenti, vista (come sottolinea Mirko Servetti nella postfazione) come “il passaggio attraverso ogni genere d’orrore ma, a differenza della tragedia e alla sua catarsi, non prevede un epilogo di speranza (di quella poco ci facciamo) ma una volontà di riscatto“.

deborahpoetry
Deborah Žerovnik

Altro elemento fondante di Indeks è dovuto direttamente al particolarissimo mescolarsi di storia e storie in Deborah: nativa di Pola, di origini serbo-croate, la sua ‘multietnicità’ si estende per diverse aree slavo-balcaniche includendo ascendenze rom-macedoni, mentre la sua storia personale si intreccia con quella della Guerra dei Balcani; tutto questo è presente in Indeks, però filtrato attraverso l’auto-definizione che l’autrice dà di se stessa fin dall’epigrafe: “profuga dell’insignificanza, quasi a sottolineare non solo la propria impotenza di fronte ad eventi e situazioni ben più grandi di ogni singolo, ma anche e soprattutto la strada per compiere quel “riscatto” di cui si parlava: attraverso appunto, l’insignificanza, intesa come volontà di sottolineare la propria piccolezza di essere umano di fronte a tali situazioni, senza volersi elevare al di sopra di esse, senza pretendere di essere né faro né guida né esempio, ma appunto restando umani. Piccoli, insignificanti umani rispetto alla Storia, eppure proprio per questo così importanti (“Una strada, un po’ di data di scadenza / qualche granello d’oro tra la polvere della memoria / per salvare l’inespresso che si dissolve / scrollato come sedimento sul fondo dei giorni“).

Indeks è disponibile in formato digitale in tutte le librerie online al prezzo di 2,99 euro, ed ordinabile in formato cartaceo dal sito di Matisklo Edizioni a 10 euro. Verrà presentato ufficialmente dall’autrice domenica 8 maggio a Savona, durante l’ultima edizione della stagione 2015/2016 della Raindogs Poetry Night al circolo Raindogs (inizio ore 19:00, ingresso libero con tessera ARCI).


coverDeborah Žerovnik
INDEKS

Comete, collana di poesia
ISBN 978-88-98572-74-8 (eBook, 2,99 euro)
ISBN 978-88-98572-75-5 (cartaceo, 10,00 euro)

Leggi di più
Anteprima gratuita

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...